Leaves in Fall (Fall in[to] NYC)

Borsa al ritorno
Like Leaves in Fall

She leaves and is still Fall[ing].

Riparto con la solita storia che un viaggio non é fatto solo di distanze. Mi toccherà ben presto fare un elenco o un calcolo approssimativo delle cose di cui un viaggio é fatto, ma prima mi serve il tempo materiale per capire che almeno quello geografico si é concluso.

A NYC é ancora autunno (Fall), io me ne sto ancora innamorando (fall into NYC). E il processo potrebbe durare ancora a lungo, facendosi strada nelle descrizioni particolareggiate che faró a chi in genere ha la pazienza di ascoltare i miei racconti pieni di inutili parentesi e privi di ogni tentativo di sintesi.

NYC mi tornerá alla mente all’atto di riaprire la valigia chiusa o quando dovró decidere che fare delle scarpe completamente distrutte che ho riportato casa. “Direi che nell’uragano ti ci sei tuffata” é stato, non a caso, uno dei primi commenti ricevuti in patria. Non tanto alla vista dei miei capelli, che sono in genere catalizzatori di commenti che insinuano esplosioni o catastrofi naturali, quanto alla vista della mia borsa (che forse qualche viaggio nonostante tutto potrá ancora farlo) e le mie calzature ormai al capolinea.

Mi tornerá in mente New York di sicuro tra un anno, quando dovró decidere come ovviare all’ennesima estate che avrà la pessima, stupida idea di finire.

Ma anche molto prima. Anche al prossimo temporale. Anche al momento del “bilancio delle cose fatte nel 2012” (odioso e banalissimo momento che sono troppo odiosa e banale per risparmiarmi).

E mi verrá in mente il mio pezzo di autunno a NYC quando decideró che fare delle foglie secche raccolte a Washington Square Park mentre ascoltavo musica.

Ad ora mi pare di esserci rimasta per mesi. Ma forse questo è dovuto all’aver attraversato un repentino cambio di temperatura ed aver assistito al passaggio da Halloween e la sua aria autunnale al freddo invernale e l’anticipo di decorazioni natalizie di Starbucks.

Ok, va bene. Questa spiegazione non sta in piedi e non ha valenza scientifica né empirica, tanto piú che, nonostante il crollo delle temperature, anche a NYC é ancora autunno.

And I keep on falling into it.

a

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...