Ricetta splatter. Risotto alla mattanza di Zucchia

IMG_20131031_205219 IMG_20131031_205946 IMG_20131031_211637 IMG_20131031_212558 IMG_20131031_215325 IMG_20131031_222732Ecco come ho documentato, passo dopo passo, su Instagram, la mia crudele mattanza di una consensiente amica (Zucchia Pizzicottina), nel mio secondo Halloween.

Fase 1:
Dire ciao ciao a Zucchia, che sta per lasciarci le penne, ma per una buona causa…

Fase 2:
è stata dura (nel vero senso della parola), ma anche questo andava fatto.

Fase 3:
Fare un brodo con sale, odori a piacere e qualche pezzo grosso della carcassa di Zucchia.

Grattuggiare altri pezzi e farli soffriggere in una padella larga.

Fase 4:
aggiungere il riso nella padella con il soffritto di Zucchia e far cuocere aggiungendo mestolate di brodo di Zucchia (mentre lo scalpo di Zucchia osserva sorridente).

Fase 5:
Fare un puré con la parte lessata nel brodo, aggiungervi formaggio grattato e mantecare nel risotto cotto.

Fase 6:
Servire con altro formaggio grattato e con un trito della scamorza rimasta dall’aperitivo.

Ne rimane un bel po’, di Zucchia.
Mettere in frigo per fare, nei giorni successivi, crocchette, tocchetti al pan grattato, carpaccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...