Regalarsi il mondo, eppure risparmiare.

Farsi un regalo programmare un viaggio sabrinabarbantePer i raminghi compulsivi, non c’è altro elisir. L’idea di un viaggio ‘da fare a breve’ è ciò che dona serenità e relax a  quelle persone che non mettono mai la valigia sull’armadio o in soffitta ma la tengono sempre lì, ai piedi del letto o sotto la scrivania, che non si sa mai.

Se conoscete qualcuno appartenente a questa tipologia di persone, un buono anche solo di 20-30 euro fatto presso un’agenzia o tranquillamente acquistato on line sarà gradito.
La cosa vale ancor di più se il regalo lo volete fare a voi stessi. Non c’è nulla di più gioiosamente natalizio del gusto di donare unito al gusto di ricevere e la cosa è molto più semplice quando chi dona e chi riceve corrispondono alla stessa persona.

Ecco una riflessione in tre punti per i neofiti affetti da M.A.D (missing anywhere disease) su come attendere in serenità il nuovo anno consapevoli che, vada come vada, avrete comunque dei posti nuovi da vedere.

1 – Mirate lontano. Niente paura, i soldi si trovano.

Se potete, questo è il miglior momento per essere ambiziosi: prenotare un viaggio per gennaio-febbraio negli USA o addirittura nell’altro emisfero (posti caldi quando qui sarà ancora inverno), costa molto meno che in altri periodi dell’anno, perchè l’anno nuovo porta l’inizio della bassa stagione. Il ‘se potete’ dipende ovviamente da tempo e lavoro più che dalle risorse economiche, cui tutti danno sin troppo peso. Non ci credete? Prenotare adesso un volo per NYC a febbraio-marzo può costare anche solo 300 euro. 450 per andare in Australia. Non è poco, certo, ma se da ora a febbraio evitiamo di spendere più di 4 euro per un bicchiere di qualunque cosa, acquistiamo solo frutta e verdura di stagione  e prodotti locali (per non parlare del risparmio che comporta la scelta alimentare vegetariana!), scegliamo i mezzi pubblici o di camminiare/pedalare a discapito di qualche spostamento in macchina, andiamo al cinema solo nei giorni in cui costa meno e, ogni volta che vediamo in vetrina un capo di abbigliamento ci chiediamo quante volte in un anno lo indosseremo, si racimolano ben più di 400 euro (strategia sperimentata. Funziona).

2 – Voli infrasettimanali

I week end fuori porta costano. Ma volare dal martedì al giovedì permette di arrivare nelle capitali europee anche con 60 euro A/R. Prenotarli sin da ora può ribassare la quota sino a 45/50 Euro A/R per Londra, Dublino, Vienna, Francoforte, Berlino. Un po’ di più per le capitali scandinave per dinamiche a me ignote. Tuttavia sempre con un po’ di anticipo e infrasettimanalmente, con 120 euro A/R anche Copenaghe è a portata di mano.
Certo, per chiedere ferie o permessi al lavoro forse dovrete rinunciare ad altri giorni e forse dovrete entrare nell’ottica di viaggiare da soli. Ma vi garantisco che non è affatto male, anzi se va bene la prima esperienza poi non vi fermerete più.
Si tratta di una semplice barriera psicologica che avrete tutto il tempo di superare. Ad esempio, prenotando ora un volo per Londra con Ryanair da Milano o da Bari dal 16 al 18 aprile, potrete spendere appena 48 euro. Si tratta solo di un click, poi avrete più di tre mesi per prepararvi psicologicamente, gustarvi il viaggio in arrivo e chiedere ferie/permessi + mettere da parte due soldini per il soggiorno.

3 – Se le feste si comandano, i viaggi lasciamoli liberi.

Come già detto, viaggiare in periodi lontani dalle feste comandate costa meno, molto molto meno. Non solo la tratta ma anche il pernottamento. Se poi avete amici all’estero da andare a trovare, la crisi economica in corso è un buon motivo per ritrovarsi e offrirsi reciproca ospitalità.
Se la cosa vi impedirà il prossimo Natale di correre a comprare i regali il 23, perchè avendo già preso troppi giorni di ferie a Natale non potrete che riposare il 25 e il 26, che importa? è davvero così grave? I regali, sempre ammesso che si debbano fare per forza, si possono acquistare on line a costi inferiori. Forse dovrete rinunciare a qualche giorno di mare ad agosto, se è proprio vero che non si può avere tutto.
Ma, mettiamola così: a fine 2014 avrete visto 2-3 nuove città, avrete viaggiato quando le file agli aeroporti non sono estenuanti, non avrete fatto le corse all’ultimo regalo e non avrete somatizzato le spiaggie di ferragosto. Forse avrete anche qualche soldo in più (ne sono quasi certa).
Ci scommetto 10 a 1 che guarderete al 2014 come ad un anno meraviglioso, alternativo, anarchico. Del tutto vostro. E lo chiuderete prenotando i viaggi del 2015.

Annunci

Un pensiero su “Regalarsi il mondo, eppure risparmiare.”

  1. If you bring together the latest scientific
    principles for training, the best foods for achieving muscle
    growth, fast recovery and low fat levels, and get the right
    amounts of rest, then you can totally transform
    your body. Many gym-goers and home workout enthusiasts alike seem to think that any bodybuilding workout movement they undergo will result
    in tangible physique improvement down the line – as long as they’re consistent and persistent.
    The 3 exercises below will help you to get
    much better results from your bodybuilding. Each time your muscles undergo the recovery process the tissue is going to be stronger, thicker and larger.
    In actuality, certain sports organizations have banned them for use by their athletes, but you can still buy them over
    the counter because they are perfectly legal.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...