Chi viaggia non segue lo stile. Lo fa.

Read the article in English 
Talvolta a sua insaputa e soprattutto suo malgrado…
Mie care madame con zainetto incorporato, dite la verità, mai avreste immaginato che le nuove mode e tendenze di passerella avrebbero potuto trarre ispirazione dalle vostre sciagure e azioni maldestre. Invece pare proprio di sì. Facciamo alcuni esempi.
giorgia 3Pare ci sia molta gente disposta a pagare per l’effetto shatush. Tendenza adatta al capello lungo e liscio (sconsigliato ai ricci anche perché il procedimento prevede il cotonamento, da non fare MAI sul capello riccio).
ll risultato lo conosciamo: Effetto Triple punte così sfibrate da perdere tre tonalità. Una risposta scientifica ad una frase che molte di voi avranno detto:
‘in estate i capelli non è che mi si schiariscono. Mi si disintegrano’.
In genere, questo effetto tende ad auto generarsi spontaneamente sulle teste di veliste e sportive d’altura. Insieme all’abbronzatura con la forma degli occhiali e la fronte bruciata, anche queste tendenze che tornano ciclicamente nella moda.

 

giorgiaAndiamo ad analizzare un altro pensiero da viaggiatrice che si riversa in passerella:
Amo il bagaglio piccolo e porto il minimo indispensabile. Tanto poi se mi serve un maglione in più indosso il suo’.
Laddove ‘suo’ si riferisce al compagno/a di viaggio, ignaro/a che dovrà affrontare almeno una notte al chiaro di luna sopportando il freddo.
Bene, voi meschine e arriviste viandanti talvolta accompagnate, sappiate che la faccenda, per una mera questione di stile, può estendersi anche ai suoi jeans, dal momento che il Boyfriend jeans è il nuovo must – pop – trend (se conoscete altre parole prive di senso ditemele pure).

Terzo caso di studio:
Mattina presto.
Niente caffè.
Panico!
Uscite di casa con calzini e infradito (sì, lo sappiamo tutti che si può fare, dai!), pigiama a quadri e impermeabile sopra. Capelli tenuti su per miracolo e occhiali da sole. Sotto agli ochiali da vista. Qualcuno, vedendovi, potrebbe chiamare la polizia. Qualcun’altro potrebbe fotografarvi per dare idee e spunti alle prossime sfilate, come già detto in precedenza.

Ultimo elemento degno di attenzione: qualcuno tende a chiamare o a percepire come una variazione al tema del trucco fumé , l’ammasso di bitume spalmato intorno a occhi e occhiaie di tutte le pigre troppo impegnate a riflettere sul creato per togliersi il rimmel prima di dormire.
Lasciamo che la gente lo pensi, va bene così.

Grazie al blog questione di stile per alcuni spunti. Vi consiglio di leggerlo, a me piace.
Grazie a Giulia e Giorgia, continue fonti di ispirazione visiva. Ora che mi hanno autorizzata al furto di pezzi di vita, saranno nella mia preziosa lista di modelle Global Traveller.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...